Inneschi Fiocchi

I vecchi inneschi

SPECIALE N° 1: GIULIO FIOCCHI - LECCO

Recensione di Roby 62, IKE ha quasi solo impaginato e scritto qualche cenno storico.

 Bossoli fotografati da collezioni private.

 

Premessa alla premessa:

Questa recensione, che poi non sarà altro che la prima di alcune recensioni dedicate ai vecchi inneschi suddivisi per casa produttrice, nasce dall'esigenza di chi come me, ma come molti altri "colleghi", cerca di capire cosa ha in collezione.

Leggendo, studiando e smanettando in rete, si trovano alcune recensioni sui vecchi apparecchi d'innesco, alcune in vero molto ben fatte, che fotografano ogni tipo di apparecchio, ma non lo rappresentano mai nella sua sede. Dato che non è indicato toglierli da vecchi bossoli per l'identificazione, è nata l'idea di questa serie di recensioni.

Non ho potuto fare a meno di chiedere l'aiuto di Roby 62, un amico conosciuto in rete, grosso collezionista e conoscitore della materia, oltre che dotato di quella "santa pazienza" che serve per aver a che fare con un tipo come me.

Inutile dire che chiunque voglia contribuire con foto, notizie e pareri è il benvenuto.

Ike.

 

Premessa:

Il dizionario della lingua italiana definisce innesco la condizione energetica necessaria perché la reazione di combustione abbia luogo.

Detto ciò, l’innesco è una parte fondamentale della composizione di una munizione, che sia per pistola, arma a canna liscia o rigata, in quanto ha il potere di fare incendiare il propellente contenuto all’interno del bossolo dopo un’azione meccanica comandata.

Nel dettaglio, le parti principali dell’innesco sono tre: il portacapsula, la capsula e l’incudinetta.

IL PORTACAPSULA è un contenitore metallico cilindrico, di varie dimensioni. Ad una estremità possiede un “bordo” di battuta detto collare o collarino, può avere da 1 a 5 fori di vampa in base al modello.

LA CAPSULA è un coperchietto di materiale metallico di spessore molto fine, che contiene la miscela detonante o d’innesco; quando questo viene percosso da un percussore ha il potere, per azione meccanica, di comprimere la miscela sull’INCUDINETTA (componente metallico “duro” a forma di lancia o di V, detta anche cuneo); Con tale operazione viene creata la “ fiamma” che fuoriuscendo dai FORI DI VAMPA, incendia la polvere contenuta nella cartuccia, con la conseguente formazione di gas ad alta pressione e partenza del colpo.

Si definiscono UNIFOCALI quegli inneschi con un solo foro di vampa, rientrano in questa categoria gli inneschi DFS (Doppia Forza Scoperti) o DFC (Doppia Forza Coperti); Quando i fori sono da due a cinque avremo inneschi del tipo 4,45 - 5,05 - 5,45 - 6,45.

Dai primi modelli fino alla fine degli anni 60 gli inneschi contenevano miscele innescanti corrosive (fulminato di mercurio) con la conseguenza di avere spesso camolature profonde all'interno delle canne, dopo quel periodo vennero prodotti gli inneschi SUR (Sine Ulla Rosione = non corrosivi) con miscela inossidante.

I fori di vampa devono avere una protezione atta ad evitare che la polvere della cartuccia si insinui all’interno della capsula aumentandone il potere innescante. Le protezioni possono essere di carta o di vernice colorata, ad ogni colore corrisponde il tipo e la potenza dell’innesco.

La Giulio Fiocchi di Lecco è una delle case produttrici più importanti d’Italia, dal 1876 produce munizioni da guerra, da caccia e da tiro, conquistando una buona fetta anche del mercato internazionale.

La commercializzazione di prodotti molto affidabili ha fatto si che si sia meritata la fiducia di molti cacciatori, tra i quali gli apparecchi d’innesco.

Riportiamo una breve cronistoria della Fiocchi, tratta dal sito Fiocchigfl, riportante i passaggi più interessanti dell'azienda:

1876: il 3 luglio 1876 il ragioniere Giulio Fiocchi rileva il ramo produttivo delle munizioni dell'azienda 'Micheloni e C.' e, con l'ausilio di Eugenio Ferrari, crea un'Associazione Commerciale in Partecipazione' con ragione sociale 'Giulio Fiocchi' e sede a Lecco

1878: il 25 aprile 1878 l'azienda si trasforma in una 'Società in accomandita semplice' con ragione sociale 'Fiocchi & C.', i cui soci sono Giulio Fiocchi e il fratello ingegner Giacomo, Eugenio Ferrari, il Cavaliere Giuseppe Nappi, il conte Pietro Sormani Andreani e Luigi Giacosa.

1880: il 21 maggio 1880 si costituisce la 'Società in accomandita F.lli Fiocchi & C.' per la fabbricazione e la vendita delle polveri da caccia e da mina, tra i cui soci troviamo oltre ai due fratelli Fiocchi, i già noti Nappi e Ferrario, Antonio Gentile e Attilio Doniselli. Questa produzione sarà abbandonata nel 1886 e la società liquidata.

1885: Giulio Fiocchi rileva la società 'Fiocchi & C.', diventandone l'unico proprietario e gerente, e la trasforma nella 'Ditta Giulio Fiocchi'.

1916: il 20 giugno 1916, all'età di 65 anni, si spegne Giulio Fiocchi, saranno i sei figli maschi a raccogliere l'eredità paterna; l'ingegnere Pietro Angelo, il dottor Carlo e più tardi l'ingegnere Lodovico, guideranno l'azienda di famiglia che diventa nel 1916 'Fraterna Fiocchi' e il 18 Luglio 1917 'Giulio Fiocchi Società di Fatto'.

1932: il 12 luglio 1932 la 'Giulio Fiocchi Società di Fatto' si trasforma in una società le cui azioni sono divise in parti uguali tra i sei fratelli Fiocchi. Nello stesso anno alle Olimpiadi di Los Angeles la squadra italiana di tiro a segno che spara cartucce Fiocchi della marca 'Noxi centro', vince il titolo mondiale e si aggiudica anche il terzo e quarto posto

In rete e su alcuni testi ho letto che la Fiocchi avrebbe rilevato anche la storica casa produttrice Piloni Bernardo, ma ho trovato date diverse dal 1918 al 1932 e sul sito della Fiocchi stessa non ve ne è fatta alcuna menzione.

C'è una corrente di pensiero che afferma l'acquisto dei macchinari della Piloni in difficoltà aziendali, con una sorta di contratto che avrebbe impedito alla stessa di produrre munizioni, ma solo polveri. Questo l'avrebbe portata in poco tempo alla chiusura definitiva dei battenti.

Scheda tecnica degli apparecchi d'innesco

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_f_Image_x_01.jpg

Immagini di alcuni apparecchi d'innesco prodotti dalla G. Fiocchi di Lecco montati su bossoli della casa

Fondello di bossolo a spillo con innesco per fucili ad avancarica:

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_e_percussione_a_SPILLO_01.jpg

 

Capsule senza corpo con miscela innescante, 
utilizzate per innescare i bossoli di vari calibri, 
completamente in ottone e provvisti di incudinetta fissa:

h5 Inneschi ricambio bossoli in ottone  05.jpg b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_e20incudinetta20fissa-.jpg b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_caps.jpg

Innesco 6,45 primo modello:

 b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_c_645_primo_modello_02.jpg

Inneschi 6,45 con capsula bombata:

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_c_645__09.jpg b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_c_645__13.jpg

Innesco 6,45 con capsula piatta:

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_c_645_forellini__02.jpg

Innesco 6,45 SUR primo tipo:

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_d_645_S.U.R._1-_tipo__14.jpg

 Innesco 6,45 SUR secondo tipo:

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_d_645_S.U.R._2-_tipo_15.jpg

 

Alcune foto degli inneschi 6,45. 
Misurano mediamente 7,55 mm di diametro per 4,10 mm di altezza,
ne esiste un tipo maggiorato per il ricapsulamento con diametro di mm 7,65.

h2 Inneschi 645 7.jpg h1Inneschi inneschi 6459.jpg

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_645.jpg b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_Inneschi_0l3.jpg

 Inneschi DFS, uno dei primi modelli della casa Fiocchi:

 b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_fiocchi20DFS20.jpg b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_a__7DFS_Primo_dodello__03.jpg

Uno dei primi inneschi DFS= Doppia Forza Scoperto,
i manuali lo riportano come innesco ad alta potenza innescante:

h8 Inneschi DFS  04.jpg

Innesco Fiamma primo modello, involucro con fondello riportato in ottone.

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_a_Fiamma_primo_modello_04.jpg

Innesco Fiamma primo modello successivo, involucro con fondello riportato in rame.

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_a2__FIAMMA_07.jpg

Innesco Fiamma SUR, involucro con fondello riportato in rame.

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_a3_FIAMMA_S.U.R.__08.jpg

Serie Fiamma DFC = Doppia Forza Coperto

I primi modelli erano completamente di ottone ma per problemi di durezza il materiale fu sostituito con il rame, di consistenza più duttile e più malleabile al colpo del percussore.

Corpo di diametro 5,68 mm, lunghezza 6,00 mm, foro vampa 2,5 mm.

Vernice protettiva verde: tipo K5, potere innescante debole

Vernice protettiva rossa: tipo A.C., potere innescante medio

Vernice protettiva trasparente: K6, potere innescante Forte

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_g_Innesco_fiamma_01.jpg b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_g_Fiamma__1.jpg

Serie Fiamma SUR

Dimensioni uguali a quelle del Fiamma semplice.

Vernice protettiva arancione: 354 B2, potere innescante debole

Vernice protettiva verde: 355, potere innescante medio

Vernice protettiva bianca: 356, potere innescante alto

Vernice protettiva trasparente: K6, nuovo tipo, potere innescante molto alto

Vernice protettiva celeste: S2, potere innescante debole, prodotto appositamente per la Sidna di Montecatini.

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_g_Innesco_fiamma_sur__004.jpg g Fiamma sur  3.jpg

 

Serie 5,45

Erano destinati ad innescare i piccoli calibri come 32, 36 ecc. Avevano un corpo di 6,30 mm, capsula 5,45 mm e potenza innescante debole.

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_e__545___06.jpg b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_h3_Inneschi_545__06.jpg b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_545.jpg

Serie 5,05

Innesco 5,05 destinato al mercato estero.

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_d_Innesco_505_export_05.jpg

Sotto, due inneschi 6,45, e a dx un 5,05, destinato al mercato estero per innescare bossoli di piccolo calibro. Tutti SUR = Sine Ulla Rosione cioè non corrosivi. I 6,45 SUR hanno circa le stesse misure di quelli già descritti mentre il 5,05 ha un corpo di diametro 6,10 mm

h4Inneschi 645 e 505 SUR  08.jpg 

Serie DFS G57

Avevano un corpo di diametro 5,80 mm, lunghezza 6,40, foro vampa 2,75 mm 

Vernice protettiva gialla: 464MF di forte potenza innescante

Vernice protettiva trasparente: 463 TI di media potenza innescante

Vernice protettiva verde: 359 di debole potenza innescante

Inneschi DFS serie G.57:

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_h9_Inneschi_gruppo_g.57__03.jpg

 Innesco G.57 primo tipo:

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_b_serie_G.57__11.jpg

Innesco G.57 più recente:

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_b_serie_G.57__10.jpg

Inneschi DFS serie G.57 ALCAN

Avevano un corpo di diametro 5,80 mm, lunghezza 6,40, foro vampa 2,75 mm

Vernice protettiva verde: di media potenza innescante

h6 Inneschi  ALCAN 10.jpg b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_b_ALCAN_serie_G.57_export._16.jpg

Inneschi DFS serie 209 primo tipo

Avevano un corpo di diametro 6,15 mm, lunghezza 6,60 mm, foro vampa 2,90 mm.

Vernice protettiva gialla: 466MF di potenza innescante alta

Vernice protettiva trasparente: vecchio 465TI di potenza innescante media, solo per esportazione

Vernice protettiva rossa: 358 di potenza innescante media

Vernice protettiva verde: nuovo 465 TI di potenza innescante debole

h7 Inneschi  gruppo 209 12.jpg b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_b_1_Serie_209_12.jpg

Alcune confezioni

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_s_Inneschi_14.jpg 

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_s_Inneschi_IKE_17.jpg 

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_s_Inneschi_IKE_18.jpg 

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_s_Inneschi_IKE_19.jpg

b_650_250_16777215_00_images_speciali_fiocchi_s_Inneschi_IKE_20.jpg

 

E' vietata la riproduzione anche parziale senza il preventivo consenso scritto. Purtroppo leggo sempre più spesso in giro per il web articoli tratti arbitrariamente da questo sito, anche se non abbiamo scopi di lucro bensì di studio e divulgazione gratuita, non verrà più tollerata la bieca scopiazzatura degli scritti di chi come noi si impegna e impiega un sacco di tempo per compiere oneste ricerche.