Il mio STGW

Arma svizzera d'ordinanza SIG mod. Sturmgewehr 57 - "STGW 57"

“L'orologio svizzero”

b_650_250_16777215_00_images_recensioni_STGW_59_stgw_1.jpg

Arma fotografata dalla mia collezione privata.

 

Recensione di IKE

Il mio è proprio un bellissimo STGW.

Purtroppo queste armi sono carissime, pertanto trovarne uno ben messo e ad un prezzo non dico abbordabile, ma almeno sostenibile non è facile.

Pertanto quando mi decisi a prenderlo mi recai in armeria, ma in rastrelliera non ce ne aera nemmeno uno.

Il buon Flavio dell'armeria Palmetto Lucca chiamò la sede centrale di Brescia, cazzeggiarono qualche minuto per telefono e alla fine le sue parole furono: "Si, m'ha detto il capo che ce n'è uno".

Mi disse che era bello, ci azzuffammo come al solito sul prezzo e alla fine decidemmo di farlo arrivare per vedere dal vivo le condizioni.

Passò parecchio tempo, tanto che onestamente me ne ero anche dimenticato. Un bel giorno ricevetti la telefonata che il pezzo era arrivato.

Si, effettivamente era un bel pezzo.

Mi colpì immediatamente la manetta dell'otturatore simile a quella del K31: gli elvetici avevano rinunciato alle classiche armi con calciatura in legno, ma il particolare retrò della manetta era una vera chicca stilistica.

b_650_250_16777215_00_images_recensioni_STGW_59_manetta.jpg

La rigatura era ottima, pertanto espletate le formalità burocratiche e strisciato dolorosamente il bancomat, lo portai a casa.

L'interno era decisamente lurido, smontai il tutto e misi in ammollo nel detergente per poi analizzare l'arma con calma e con la luce giusta, scoprendo che è totalmente monomatricola.

La "P" accanto alla matricola significa che l'arma è stata privatizzata prima di essere immessa sul mercato civile, questo ha naturalmente fatto si che la raffica sia stata disattivata, come si evince dalla piastrina bianca in foto e dal perno che impedisce al selettore di essere messo su "M".

b_650_250_16777215_00_images_recensioni_STGW_59_grilletto_ausiliario.jpg

b_650_250_16777215_00_images_recensioni_STGW_59_selettore.jpg

Le scelte tecniche sono veramente entusiasmanti, basta pensare alla sicura del perno di smontaggio dell'impugnatura e del meccanismo di scatto e alla leva di sblocco del calcio.

b_650_250_16777215_00_images_recensioni_STGW_59_sblocco_calcio.jpg

In poligono la prima volta è stato un disastro totale: avevo a disposizione solo munizioni commerciali e per tarare le mire ho sprecato decine di colpi, ottenendo solo risultati a dir poco deludenti.

Unica magra soddisfazione il fatto che come mi aspettavo il rinculo è sopportabile, date anche le cariche moderate delle munizioni commerciali.

Ma da un'arma del genere mi aspettavo il meglio, pertanto dotandomi di buona pazienza, reperendo i dies e recuperando i bossoli mi documentai attraverso "i soliti canali sicuri e affidabili" (traduzione: Gianluca Bordin, e chi altri?) apprestandomi a ricaricare le munizioni necessarie per una prova attendibile in poligono.

Che dire, i risultati con la giusta munizione sono notevoli, anche se conseguentemente il rinculo aumenta.

Non è un caso che gli svizzeri facciano periodicamente gare ai 300 mt, l'arma è estremamente precisa anche alle lunghe distanze.

Finalmente ho potuto apprezzare a pieno il fucile ex ordinanza che ho sempre ritenuto tecnicamente migliore.

b_650_250_16777215_00_images_recensioni_STGW_59_smontato.jpg

 

Recensione